Risposte alle domande più frequenti su Mozilla Monitor

Mozilla Monitor Mozilla Monitor Ultima modifica: 02/13/2024 75% degli utenti lo ha giudicato utile

Mozilla Monitor è un servizio di notifica di violazione dei dati offerto da Mozilla che avvisa l'utente se i suoi account online sono stati coinvolti in una fuga di dati. Utilizzando il database Have I Been Pwned, Mozilla Monitor tiene traccia delle violazioni dei dati note e avvisa l'utente se i suoi account online sono compromessi, fornendo indicazioni su come proteggersi in modo proattivo in futuro.

Indice dei contenuti

Domande e risposte generali sulla violazione dei dati

Che cos'è una violazione dei dati?

Una violazione dei dati si verifica quando informazioni personali o private vengono esposte pubblicamente, rubate o copiate senza autorizzazione. Questi incidenti di sicurezza possono derivare da attacchi informatici a siti web, alle app o a qualsiasi database in cui risiedono le informazioni personali delle persone. Una violazione dei dati può anche verificarsi accidentalmente, ad esempio se le credenziali di accesso di qualcuno vengono pubblicate per errore e rese accessibili a tutti.

Come ci si ritrova coinvolti in una violazione di dati?

Gli hacker malintenzionati spesso attaccano grandi società con milioni di utenti per ottenere quanti più dati personali e credenziali è possibile. Questi malfattori si mettono alla ricerca di vulnerabilità sotto il profilo della sicurezza informatica (non diversamente da come fa un ladro quando si accinge a commettere un furto in una casa e cerca porte e finestre non sprangate). Quando trovano una porta o una finestra non protetta, rubano o copiano tutte le informazioni possibili. Non è sempre facile sapere che uso intendano fare dei dati sottratti ma è certo che faranno di tutto per trarne il maggior guadagno possibile. Gli effetti immediati non sono sempre riconoscibili ma quelli a lungo termine possono essere molto gravi.

Le violazioni di dati spesso portano al furto di identità digitali. Nel momento in cui gli hacker accedono alle informazioni personali di un utente, come email e password, potrebbero provare a farsi passare per quell'utente causandogli situazioni di stress emotivo e proccupazioni per eventuali attacchi ai suoi conti finanziari.

Quali informazioni vengono rivelate in caso di violazione dei dati?

Non tutte le violazioni espongono le stesse informazioni. Dipende solo da ciò a cui i pirati informatici possono accedere. Molte violazioni di dati rivelano indirizzi email e password. Altre rivelano informazioni più sensibili, come conti bancari e titoli, numeri di carte di credito o numeri di passaporto.

Ci si deve preoccupare se le proprie infromazioni personali sono state esposte a una violazione dei dati?

È assolutamente necessario adottare misure per proteggere le informazioni personali e gli account. Se la propria password e l'indirizzo email vengono esposti a una violazione, la pirateria informatica può vendere quelle informazioni sul Web oscuro ("Dark web") al miglior offerente. Chi acquista queste informazioni può provare a utilizzarle per accedere agli altri account online. Questi criminali informatici possono tentare di rubare l'identità dell'utente, fare acquisti o contrarre prestiti a suo nome.

Se una violazione è avvenuta anni fa o riguarda un account obsoleto, è necessario adottare qualche contromisura?

Si dovrebbero comunque adottare delle misure di protezione. A volte occorrono anni per far sì che le credenziali esposte a una violazione dei dati vengano rese disponibili sul Web oscuro. Se non si è ancora cambiata la password dell'account interessato, è necessario farlo immediatamente. Se si utilizza la stessa password per altri account, è necessario cambiarla anche per quegli account. In caso contrario, i pirati informatici possono utilizzare le credenziali di accesso dell'utente su altri siti web.

Quali passi si devono intraprendere nel caso in cui le proprie credeziali sono state trafugate in una violazione di dati?

Gli hacker fanno affidamento sull'abitudine degli utenti di utilizzare e riutilizzare sempre le stesse password, cosicché è importante creare password forti e uniche per ogni account. Tenere sempre al sicuro le proprie password, in un luogo inaccessibile ad altri, sia che si tratti di un luogo fisico dove si custodiscono altri documenti importanti sia che si tratti di un gestore di password. Per ulteriori informazioni, leggere gli articoli Come navigare sul web in maniera sicura e Quali azioni intraprendere dopo una violazione dei propri dati.

I programmi antivirus sono in grado di proteggere l'utente dalle violazioni dei dati?

I programmi antivirus non possono impedire che si verifichino violazioni dei dati. Eseguono la scansione del computer alla ricerca di virus e altri programmi malevoli, ma non possono impedire a nessuno di ottenere l'accesso non autorizzato agli account in linea dell'utente. I pirati informatici violano i siti web per acquisire informazioni riservate degli utenti, non i loro computer.

I programmi antivirus non possono:

  • Impedire a qualcuno di violare un sito web e rubare le credenziali di accesso dell'utente.
  • Impedire a qualcuno che ha la password dell'utente di accedere a uno dei suoi account.
  • Rilevare sempre email di scam o di phishing che chiedono all'utente di inserire il suo indirizzo email e la password.

Domande e risposte su come avviene il monitoraggio delle violazioni di dati da parte di Mozilla Monitor

Perché è stato necessario così tanto tempo per ricevere informazioni di una violazione?

A volte occorrono mesi o anni per far sì che le credenziali esposte a una violazione dei dati vengano rese disponibili sul Web oscuro. Mozilla invia le notifiche non appena una violazione viene scoperta, verificata e aggiunta al database di Firefox Monitor.

Perché si è ricevuta una notifica di violazione dei dati relativi a una società, un'azienda o un sito web sconosciuti?

Ci sono molti motivi per cui si potrebbe non riconoscere la società o il nome della violazione:

  • Il sito potrebbe aver cambiato nome o essere stato venduto a una nuova società.
  • Potrebbe trattarsi di un vecchio account di cui ci si è dimenticati.
  • Qualcuno potrebbe aver creato un account sostituendosi all'utente.
  • La violazione potrebbe essere una "combolist" (un elenco di credenziali di accesso e di altri dati). Una "combolist" è una raccolta di diverse violazioni di dati. I pirati informatici creano, in un unico lunghissimo elenco, delle combinazioni di credenziali di accesso (password e indirizzi email) ottenute da molte violazioni dei dati.
  • Un aggregatore di dati è stato violato. Queste aziende raccolgono le informazioni degli utenti da altre fonti. Gli aggregatori di dati raccolgono dati disponibili al pubblico e acquisiscono i dati dei clienti da altre società. Si potrebbe aver registrato un account con un'azienda che ha venduto le informazioni a un aggregatore di dati.

Come si fa ad accertarsi che queste email provengono effettivamente da Mozilla e non da un pirata informatico?

Controllare l'indirizzo email nel campo del mittente. I messaggi email di Mozilla Monitor provengono sempre dagli indirizzi breach-alerts@mozilla.com. Nelle email ricevute da Mozilla non verrà mai chiesto di inserire le proprie credenziali di accesso o la password direttamente dall'email. La maggior parte dei servizi online non chiederà di inserire le informazioni di accesso direttamente da un'email. Se dovesse accadere, si dovrebbe invece collegarsi direttamente al sito web che ha inviato l'email per effettuare eventualmente l'accesso.

In che modo Mozilla Monitor gestisce il trattamento di siti con dati sensibili

Per motivi di privacy, gli indirizzi email coinvolti in violazioni di siti contenenti dati sensibili non sono ricercabili pubblicamente. Occorre accedere a Mozilla Monitor o sottoscrivere le notifiche. Per sapere se le proprie informazioni sono presenti nella violazione di dati sensibili si dovrà registrare un account tramite Mozilla Monitor e verificare il proprio indirizzo.

In che modo Mozilla Monitor viene a conoscenza che le informazioni di un utente sono state esposte a una determinata violazione dei dati?

Mozilla Monitor riceve informazioni sulla violazione dei dati da una fonte ricercabile pubblicamente, ovvero Have I been Pwned. Se si desidera che il proprio indirizzo email non compaia in quel database, visitare la loro pagina per la rimozione dell'indirizzo email.

Mozilla Monitor è in grado di conoscere le password degli utenti?

Mozilla Monitor non ha accesso alle password degli utenti. Quando tramite Mozilla Monitor vengono trasferiti a un utente i dati relativi a una violazione, i dati personali vengono mantenuti anonimi. Per ulteriori infromazioni (in inglese), leggere questo post su Mozilla Security Blog.

Fino a che anno riesce a risalire il database di Mozilla Monitor per verificare le violazioni dei dati?

Mozilla Monitor effettua una ricerca dell'indirizzo email degli utenti nelle violazioni dei dati pubblicamente disponibili riuscendo a risalire fino a quelle avvenute a partire dal 2007.

È possibile utilizzare Mozilla Monitor su altri browser come Chrome o Safari?

Sì. Mozilla Monitor funziona su tutti i browser. È possibile registrare un account Mozilla (precedentemente noto come "account Firefox") da qualsiasi browser e tramite Mozilla Monitor verrà tenuto sotto controllo l'indirizzo email dell'utente per verificare eventuali violazioni dei dati.

Quanto è completo il database delle violazioni di Mozilla Monitor?

Alcune violazioni potrebbero non apparire nel database di Mozilla Monitor perché non sono state ancora scoperte. Altre potrebbero non apparire perché a Have I Been Pwned, la fonte da cui vengono ottenute le informazioni sulle violazioni, non è stato concesso l'accesso ai dettagli su una particolare violazione. Se si riceve un avviso relativo a un problema di sicurezza da un'azienda in cui si dispone di un account, leggere attentamente i dettagli e seguire le azioni consigliate per proteggere il proprio account.

È necessario registrare un account Mozilla per ottenere gli avvisi di Mozilla Monitor?

Sì. È comunque possibile cercare il proprio indirizzo email nelle violazioni di dati disponibili pubblicamente senza registrare un account ma per gli avvisi di Mozilla Monitor in caso di future violazioni e per ottenere il proprio rapporto dettagliato, è necessario registrare un account Mozilla sul sito monitor.mozilla.org.

Si dispone di diversi nomi legali che si vorrebbero monitorare e rimuovere dai broker di dati. È necessario creare due account Mozilla separati e acquistare due abbonamenti a pagamento per farlo?

Mozilla non desidera assolutamente che questo abbia un impatto negativo o non funzioni bene per le persone che hanno cambiato nome o che potrebbero avere più nomi. Il team di Mozilla Monitor sta lavorando a questo problema per risolverlo dopo l'attuale rilascio della nuova versione e si scusa sinceramente per non avere questa funzionalità disponibile oggi. Questa è assolutamente una delle priorità a cui Mozilla sta lavorando.

Quanto costa l'utilizzo di Mozilla Monitor e Monitor Plus?

Mozilla Monitor è un sevizio gratuito fornito da Mozilla come parte del suo portafoglio di prodotti di sicurezza, insieme ai prodotti in abbonamento Mozilla VPN e Relay. Si può anche optare per una protezione più solida selezionando la funzionalità premium Monitor Plus che fornisce la rimozione automatica delle esposizioni proteggendo l'utente dalle violazioni dei dati e dai "broker di dati" (aziende specializzate nella raccolta, l'analisi e la vendita di dati), e che fornisce inoltre una scansione di protezione mensile per mantenere l'utente costantemente al sicuro. Si può ottenere Monitor Plus per $13,99 sottoscrivendo un abbonamento al piano mensile o $8,99 al mese con il piano annuale.

Mozilla Monitor è in grado di proteggere l'utente dalle violazioni dei dati?

Nessuno, nemmeno Firefox, può impedire che si verifichino violazioni dei dati. Mozilla può avvisare l'utente sulle violazioni in cui è rimasto coinvolto, può aiutarlo a capire quali azioni intraprendere per mitigare i rischi e consigliare strumenti che rendono più semplice la protezione delle informazioni online, ma spetta esclusivamente all'utente mettere in atto tutti gli accorgimenti per proteggere i suoi account. Se una violazione implica informazioni finanziarie, si dovrà monitorare i propri conti finanziari e i rapporti di credito per verificare qualsiasi operazione sospetta.

Che tipo di siti web vendono le informazioni personali degli utenti?

Esistono alcuni siti web che si occupano di raccogliere e vendere informazioni personali delle persone senza il loro consenso, cosa purtroppo legale negli Stati Uniti. Questi siti sono chiamati "broker di dati" e costituiscono un settore da 240 miliardi di dollari. Utilizzano metodi sofisticati per raccogliere informazioni personali, finanziarie, sulla residenza e persino sanitarie, spesso senza il consenso dell'utente o addirittura senza che l'utente ne sia a conoscenza. Venderanno ciò che hanno raccolto a terzi, traendo profitto dalle informazioni dell'utente e lasciandolo esposto a violazioni della sua privacy e sicurezza.

Quali informazioni personali degli utenti vengono raccolte da questi siti?

Vengono raccolte tutte le informazioni personali possibili: nome legale, indirizzo email, indirizzi di casa, numeri di telefono, informazioni sulla famiglia, dettagli finanziari, dettagli sanitari, cronologia di navigazione, cronologia degli acquisti e altro ancora. Con queste informazioni, creeranno un profilo su chi pensano che l'utente sia, impacchetteranno il suo profilo con profili simili e lo venderanno a scopo di lucro.

Come vengono raccolte le informazioni personali degli utenti?

I siti che vendono le informazioni personali degli utenti potrebbero trovare tali informazioni in registri governativi e pubblici come transazioni immobiliari, atti giudiziari, certificati di matrimonio e licenze commerciali. Potrebbero anche acquistare queste informazioni da altri siti, come un'app o un sito di social media che l'utente utilizza o un programma fedeltà a cui ci si è iscritti. Possono persino pagare le aziende per posizionare elementi traccianti direttamente su altri siti per poter raccogliere informazioni sulle abitudini online degli utenti. Ciò dimostra quanto sia importante ridurre la propria "impronta digitale" e adottare misure per proteggere la propria privacy online.

Che cosa possono fare questi siti web con le informazioni personali degli utenti?

In genere, questi siti guadagnano vendendo le informazioni personali degli utenti. Ciò può portare alla ricezione di un maggior numero di email di spam, chiamate automatiche e SMS indesiderati. Potrebbero esporre pubblicamente il proprio indirizzo fisico di casa e le informazioni di contatto personali e, nel peggiore dei casi, si potrebbe diventare vittime di un furto di identità o di una frode.

Anche se un sito non vende le informazioni dei suoi utenti, rappresenta un obiettivo attraente per gli hacker, che potrebbero compromettere le informazioni degli utenti e metterli a rischio. Un esempio importante è la violazione della sicurezza del 2018 di Apollo, una startup di impegno nelle vendite con un database di 200 milioni di contatti presso 10 milioni di aziende. Questa violazione della sicurezza ha messo in luce nomi, titoli professionali, datori di lavoro, account di social media, numeri di telefono e indirizzi email di 200 milioni di persone. Questa violazione è un ottimo esempio di come è possibile proteggersi eliminando innanzitutto gli elenchi di questi siti web. Meno persone hanno accesso ai propri dati, meglio è.

Come si possono rimuovere manualmente le proprie informazioni personali dai siti web che le raccolgono e le vendono?

La maggior parte dei siti consentirà all'utente di richiedere la rimozione delle sue informazioni personali dal loro sito e il processo varia da sito a sito. Alcuni potrebbero avere un modulo di rinuncia online, mentre altri potrebbero richiedere l'invio di una lettera.

Tuttavia, è importante notare che queste richieste chiedono solo a quei siti specifici di rimuovere le proprie informazioni personali. Se sono disponibili nei registri pubblici, quei siti potrebbero aggiungere nuovamente in futuro le informazioni dell'utente da una fonte diversa. Potrebbe essere necessario nel tempo richiedere periodicamente la rimozione delle informazioni personali.

Iniziare visitando il sito che ha pubblicato le proprie informazioni e cercare le istruzioni per la rimozione o la disattivazione. Si dovrà effettuare una richiesta di rimozione separata per ogni sito da cui si desidera che le proprie informazioni vengano rimosse e disattivate.

Se un utente desidera che Mozilla Monitor gestisca queste richieste di rimozione e monitori continuamente la situazione per assicurarsi che non si venga aggiunti nuovamente all'elenco di quel sito, è possibile eseguire l'aggiornamento a Monitor Plus.

In che modo Mozilla Monitor può aiutare un utente a rimuovere le sue informazioni personali dai siti che le vendono?

Tramite Mozilla Monitor vengono cercate le informazioni personali dell'utente su 190 dei principali siti di broker di dati che vendono informazioni personali e vengono mostrate all'utente le informazioni che ciascun sito ha raccolto su di lui. Quindi Mozilla Monitor potrà essere d'aiuto per rimuoverle.

La rimozione delle proprie informazioni da questi siti è in genere un processo manuale continuo e dispendioso in termini di tempo. Una volta identificati i siti che stanno memorizzando le proprie informazioni, si dovrà contattare ciascun sito individualmente e richiedere che rimuova il proprio profilo. Tuttavia, anche se i dati di un utente sono stati rimossi da uno di questi siti, potrebbero riapparire in un secondo momento se quei siti trovano o acquistano nuove informazioni sull'utente. Quei siti raccolgono regolarmente dati e la rimozione delle proprie informazioni non impedisce necessariamente a molti di quei siti di aggiungerle di nuovo successivamente.

Per i clienti del servizio premium, Monitor Plus può fare questa procedura al posto loro. Una volta trovata una registrazione di dati, tramite Monitor Plus verrà inviata automaticamente una richiesta di rimozione e verrà contattato il sito per monitorare lo stato della rimozione.

Quei siti verranno quindi monitorati continuamente per assicurarsi che l'utente non venga aggiunto nuovamente al loro elenco, e se lo fanno, Monitor Plus se ne occupà al posto dell'utente.

Se le informazioni non vengono rimosse entro 120 giorni, si riceveranno da Mozilla Monitor indicazioni su come dare seguito alla richiesta.

Perché Mozilla Monitor ha bisogno delle informazioni personali dell'utente?

Mozilla Monitor richiede le informazioni personali dell'utente per poterle cercare sui siti che vendono informazioni personali. Questi dati vengono utilizzati solo per scoprire dove vengono esposti su quei siti. Mozilla non vende mai le informazioni dei suoi utenti e l'impegno sul rispetto della privacy da parte di Mozilla implica che siano implementate misure di sicurezza per mantenere al sicuro le informazioni personali degli utenti e che i prodotti progettati da Mozilla diano la massima priorità alla privacy degli utenti.

Quanto tempo impiega Mozilla Monitor per rimuovere le informazioni dell'utente da quei siti?

Non appena vengono identificati i siti che contengono le informazioni dell'utente, tramite Mozilla Monitor viene iniziata la procedura per richiedere la rimozione delle informazionii dell'utente. Le rimozioni possono richiedere del tempo a seconda della reattività del sito e dei passaggi impostati per l'elaborazione di una rimozione.

Le rimozioni richiedono in genere dai 7 ai 14 giorni, ma alcune possono richiedere fino a un mese o anche di più. Potrebbe essere anche possibile che l'utente inizi a vedere che le rimozioni avvengono entro lo stesso giorno.

Per gli abbonati Monitor Plus, questi profili verranno rimossi automaticamente per conto dell'utente e ci si assicurerà che l'utente non venga aggiunto nuovamente. Poiché i broker di dati aggiungono costantemente nuove informazioni che trovano su un utente, è un processo continuo e si può essere certi che, indipendentemente da quante volte il proprio nome riappare su un sito che lo vende, lavoreremo per rimuoverlo per conto dell'utente.

Da quali siti Mozilla Monitor rimuove le informazioni personali degli utenti?

Attualmente vengono rimosse le informazioni personali da 190 dei più comuni siti di broker di dati che hanno maggiori probabilità di disporre delle informazioni degli utenti, e altri arriveranno in futuro.

No, tramite Mozilla Monitor non è possibile rimuovere le informazioni personali di un utente dai motori di ricerca come Google o nemmeno dai siti di social media come Facebook. In generale, Mozilla Monitor non può rimuovere le informazioni di un utente dai servizi per cui ha registrato un account o dai siti web governativi che dispongono di informazioni disponibili al pubblico. Tuttavia, la rimozione dei propri dati personali dai broker di dati contribuirà a ridurre la quantità di dati visualizzati nei risultati di ricerca.

Si è vissuti in più luoghi. Quale città e stato si dovrebbe utilizzare per le ricerche di Mozilla Monitor?

Si dovrebbe utilizzare la città e lo stato più recenti. Questi siti potrebbero aver raccolto più indirizzi relativi alla propria residenza, quindi anche se si aggiunge solo il proprio indirizzo più recente, si potrebbero trovare registrazioni di luoghi in cui si è vissuto in passato. Aggiungere la propria data di nascita può aiutare a migliorare la precisione dei risultati riducendo la possibilità di trovare profili di persone con il proprio stesso nome (omonimi).

In quali Paesi è disponibile la rimozione automatica delle informazioni personali?

Questa funzionalità è disponibile solo per i clienti Mozilla Monitor Plus negli Stati Uniti.

Come funziona la rimozione continua dei dati?

Per gli utenti Monitor Plus, vengono utilizzate le informazioni personali che sono state fornite (nome, indirizzo e data di nascita) per effettuare ricerche in 190 siti di broker di dati che vendono le informazioni private delle persone. Se vengono trovati i dati dell'utente in uno di questi siti, viene avviata la richiesta di rimozione. La rimozione dei dati può richiedere da un giorno a un mese.

Cosa significano i diversi stati nella ricerca dell'esposizione delle informazioni personali dell'utente?

"In progress" (In corso) significa che il nostro processo di rimozione automatizzata è in corso, processo che in genere richiede dai 7 ai 14 giorni. "Fixed" (Risolto) significa che abbiamo rimosso con successo le informazioni personali dell'utente dal sito che le vende.

Perché ci vuole così tanto tempo per rimuovere le informazioni personali di un utente da quei siti?

In parte ciò è dovuto al fatto che quei siti web non hanno fretta di rimuovere le informazioni dell'utente, non sono obbligati legalmente e guadagnano vendendole. Potrebbero anche aggiungere di nuovo rapidamente le informazioni dell'utente raccogliendole da una fonte diversa. La rimozione delle proprie informazioni è un processo continuo e costante: ecco perché gli abbonati a Monitor Plus dispongono di ricerche mensili e rimozioni automatiche continue.

Perché si vedono le proprie informazioni su un sito da cui Monitor le ha già rimosse?

Quei siti web raccolgono regolarmente dati da diverse fonti. Anche se un utente ha rimosso le sue informazioni, quei siti potrebbero trovare o acquistare le informazioni dell'utente da una nuova fonte e aggiungerle nuovamente. Questo è il motivo per cui eseguiamo ricerche mensili per individuare eventuali informazioni personali degli utenti Plus e lavoriamo continuamente per rimuovere tutto ciò che troviamo. Ci assicuriamo che le informazioni dell'utente vengano rimosse e che non vengano aggiunte nuovamente.

Che cosa succede se si annulla l'abbonamento a Monitor Plus?

Tutte le informazioni personali che abbiamo raccolto verranno eliminate e non si disporrà più delle ricerche mensili sulla protezione della privacy per i siti che vendono le proprie informazioni personali. Verranno terminate anche eventuali rimozioni in corso. Tuttavia, si sarà comunque in grado di monitorare le violazioni dei dati per un massimo di 5 indirizzi email e si verrà comunque guidati nella loro risoluzione e nella protezione dei propri dati.

Perché la rimozione dei dati è disponibile solo negli Stati Uniti? Quando sarà disponibile nel mio Paese?

La rimozione dei dati è disponibile solo negli Stati Uniti a causa della legislazione che consente ai broker di dati di operare in quella nazione. In molti altri Paesi e regioni come l’Unione Europea, leggi come il GDPR impediscono a quei siti web di raccogliere e vendere informazioni personali dei cittadini senza il loro consenso. Stiamo esplorando modi per espandere la protezione e la rimozione dei dati personali al di fuori degli Stati Uniti, ove necessario.

Perché rimuovete automaticamente le esposizioni alle informazioni personali ma costringete l'utente a risolvere da solo le violazioni dei dati?

Molte violazioni dei dati espongono le password degli utenti e persino informazioni sensibili come i loro dati bancari o il loro numero di previdenza sociale. La risoluzione di queste violazioni di dati richiede passaggi manuali che solo l'utente può eseguire, come la creazione di una nuova password, la chiamata alla propria banca o il congelamento del proprio conto corrente bancario. Tramite Mozilla Monitor, l'utente verrà comunque guidato attraverso il processo di risoluzione delle violazioni dei dati che richiedono questi passaggi manuali.

Articoli correlati

Ulteriori informazioni

È stato utile questo articolo?

Attendere…

Questi bravi collaboratori hanno contribuito alla scrittura di questo articolo:

Illustration of hands

Collabora

Impara e condividi la tua esperienza con gli altri. Rispondi alle domande e migliora la nostra Knowledge Base.

Ulteriori informazioni